Non avrai tutto

Non avrai tutto.

E questo ti renderà
a dir poco tormentato…

Per quanto impegno,
tempo e fatica tu possa investire nelle tue ambizioni, sarà impossibile che
tutte diano quanto hai desiderato, che ti restituiscano quello che hai perso.
Il fatto è che in tutto questo non c’è niente di crudele, o, ancora meglio, di
strano. Questo discorso di perdere qualcosa lungo la strada per ottenere altro che
non sempre bilancia il primo è anche un discorso di crescita. Di certo quando
hai perso la totale incoscienza infantile o la capo fresca adolescenziale non hai avuto nulla in cambio, proprio niente. Allora se già sai di aver perso qualcosa, perché farsi tanti problemi se il sacrificio di una te ne farà ottenere altra? Questa almeno, non dico che
conviene, ma non ti va tutta in quel posto. Vedi allora che c’è di peggio.

 

Queste dannate ambizioni ci rovinano, quella specie di sogni di gloria in età pre-reale ci dà
spinte che in futuro ci costeranno imposte salate, che non avevamo messo in conto, di cui nemmeno conoscevamo l’esistenza. E’ da questo che deriva la tua insoddisfazione, il tuo stato di inappagamento. Da ciò dipende anche la tua sensazione di inadeguatezza, quello stato che ti fa credere di non essere in grado di… di non riuscire a…

 

Le tue mete andranno via via concretizzandosi, alcune verranno raggiunte, ad altre dovrai
rinunciare. Il problema è che non riuscirai mai a trovare la pace dei sensi, siamo di natura avidi e inappagabili, e quando non potrai più perseguire i tuoi obbiettivi, trasferirai le tue ambizioni su qualcun altro, spronandolo a credere che i tuoi desideri sono i suoi, che quanto lui vorrà essere è quello che tu avresti voluto essere. E questo è dannatamente crudele.

Annunci

4 risposte a “Non avrai tutto

  1. per la serie NON BASTEREBBERO MILLE VITE PER LA  PROPRIA SODDISFAZIONE! L\’uomo per natura cerca sempre oltre a quello che già ha,guarda tutto con occhio del possesso,nulla lo soddisfa o meglio appena raggiunge un obiettivo è gia insoddisfatto pronto a ricercare altro piacere nella realizzazione di altri obiettivi…progetta non tenendo in considerazione gli anni che passano e guarda indietro come se tutto ciò che ha poco per volta realizzato non lo abbia mai  desiderato… una continua insoddisfazione! ha questa maledetta follia di desiderare all\’infinito… non si rende conto!la sua bravura sta nel riversare le proprie incapacità sugli altri,liberando la propria coscienza dai tormenti del fallimento…"circostanze avverse". è capace di autoconvincersi,è capace di cattivaria,è capace distruggere vite umane per la realizzazione del proprio egoismo ma è anche pur vero chè l\’uomo  è impulso di vita,sentimento e ragione:l\’uomo è carisma. volendo è in grado di rendersi conto che non è l\’avaro desiderio del possesso la felicità,non è nel riversare le proprie aspettative su altri che giustifica se stesso;è la capacità di fare i conti con il tempo,il presente… e la coscienza di quest\’ultimo che forse potrebbero salvarlo!

  2. ..i rumori della città..complimenti ottima scelta!!..anche "la città che sale" però non ci starebbe male!! 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...