E state calmi

Per fortuna che i telegiornali hanno individuato il problema di questa estate in tracine e meduse. Non c’è poi tanto da preoccuparsi, verrebbe da dire, evidentemente va tutto per il meglio.
A proposito di dispenser di nozioni via etere, oggi c’era un servizio molto interessante riguardante i furti: dal tipo di roba trafugata si può risalire all’etnia del ladro. Ad esempio i rom preferiscono pelliccie e vestiario mentre i nordafricani vanno pazzi per la tecnologia (fotocamere, televisori, pc). Un amico mi domandava ingenuamente di chi sarebbe la colpa se portassero via tutto.
I giornali sportivi stanno consumando fiumi di inchiostro per i titoloni
calciomercantili da prima pagina, titoli che farebbero impallidire il day-after giornalistico di un’alluvione. Ne rimango ogni volta allucinato, sarà intossicazione da sensazionalismo.
Le intercettazioni telefoniche sono diventate tutte ad un tratto il dramma del paese. Lo sono anche i magistrati, sembra. Io nel frattempo sto cercando un combustibile alternativo per l’auto e vi assicuro che le patate non sono la soluzione.
Sulle spiaggie qui vicino tira aria di crisi, almeno questo è il vociare. Gli stabilimenti balneari si dicono preoccupati per una stagione non all’altezza degli anni migliori (gli anni 70?!). Eppure i prezzi di Capri accostati ad un mare limpido come il gasolio parrebbero un’accoppiata vincente.
Sono davvero dispiaciuto per i militari di pattuglia nelle aree metropolitane. Con questo caldo i blindati somiglieranno ad altoforni e le mimetiche lasceranno simpatici tatuaggi in maniera del tutto autonoma.
L’estate si nota anche dall’abbondanza di sirene ascoltate ogni giorno. Credo sia preoccupante che non posso fare a meno di pensare all’effetto Doppler ogni volta che ne sento una. Chiusa parentesi. Non sono quelle delle volanti della polizia, purtroppo.

Intanto il taglio dell’ICI sta già producendo gli effetti sperati: stamattina mi sono ritrovato le strisce blu in cortile e l’autovelox sul cancello. Peccato. Hanno dimenticato di lasciarmi il parchimetro.

Annunci

13 risposte a “E state calmi

  1. ti consiglierei di aggiungere al più presto un intervento più conciliante per non incorrere nella chiusura del blog da parte delle forze di controllo telematiche fascio-repubblicane.
     
    No…cari agenti, josefk non intendeva dire che in italia ci sono dei problemi, gli piace lavorare un po\’ di fantasia.
    Posso garantire io per lui!

  2. Ieri sono stata alla manifestazione…oggi dai tg e sui giornali sento e leggo cose che non rispecchiano esattamente la realtà. In parte si, in parte no. Ma nessuno parla del motivo vero per cui si è fatta. Insomma, le solite cose….la degenerazione avanza…ma un briciolo di speranza ancora c\’è. Assurdo ma vero.

  3. In Italia fa caldo, e visto che il caldo di solito è rosso (poco importa che il caldo eccessivo sia bianco-azzurro) è colpa dei comunisti.
    In Campania ha governato Bassolino, noto stalinista (e Rastrelli?!).
    La crisi economica è colpa delle politiche anticapitaliste dei comunisti (che non sono mai stati direttamente al Governo se non con Prodi, e tanti saluti ad Aldo Moro).
     
    Ma il calabrone non lo sa e continua a volare…

  4. Ormai Il Grande Fratello governa anche i tg,
    Continua a ballare, cantare, divertirci e osservarci, pur di farci distogliere lo sguardo dalla cruda realtà.
     
    Comunque ti sei scordato che in uno zoo cinese Babby il panda compie 7 mesi… notizia non trascurabile, no?

  5. Post al quanto radiofonico,mi è parso di sentire robin williams gridare "goooooooooodmorning italia".
    Ah…meno male che a Carano fa freddo!!!
     
    Ps. A roma alemanno ha fatto incappucciare i parchimetri,e non per non consentirgli la riproduzione, ma per annullare l\’efffetto del colore blu delle strisce.

  6. Più culi e più tette per novella 2000 = più lettori maschili. Con la scusa di comprare il settimanale alla moglie.
    Tra l\’altro i furbi dicono che il taglio dell\’ICI resta comunque una cosa fatta, gli stessi contenti del bonus per il decoder.

  7. Io non ascolto più i telegiornali…per non deprimermi ancora di più…sì lo sò è antisociale al massimo…ma è il mio metodo.

  8. Non è vero che fare a meno di ascoltare i telegiornali è antisociale,se le informazioni te le vai a cercare dove ritieni siano affidabili(leggi:su internet).Anzi,se i telegiornali ormai parlano solo di reality show,di uno squalo che ha ferito un tizio in Nuova Zelanda,del vino che è leggermente fruttato e sa di sandalo…allora diventa addirittura doveroso boicottarli.

  9. GUARDAVO, UN TEMPO ,PIU\’ TG CHE POTEVO, compreso quello regionale.POI SONO PASSATA AL PERIODO SCELGO SOLO I TG MIGLIORI , dopodiche\’ la mia deperessione e la mia sfiducia iniziavano ad impENNARSI .COSI\’ HO SMESSO, OGGI SONO UN ANTISOCIALE!le notizie le leggo sul sito di repubblica, selezionandole….SONO STUFA DEI TG TRASCH…SONO DIVENTATI TV SPAZZATURA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...