Fuori di me

Accade delle volte che tutta la serie di ritmi e abitudini sino ad un certo momento seguiti vadano a farsi benedire (modo di dire quanto mai fuori luogo, a mio parere). Gli interessi e le passioni generalmente ben piantati su una rigida scala di valori si vedono cambiare di posto drasticamente andando quindi a sconvolgere le consuete soluzioni al tedio.

 

Ci si può avvalere di innumerevoli scuse a tali stravolgimenti, il punto è che non sono mai credibili.

Sono gli impegni. Sebbene annegati nelle più spiacevoli
mansioni, il tempo di respirare lo si trova comunque. E’ questione di sopravvivenza.

Nuove attrattive. Le lusinghe portate da luccicanti e innovativi balocchi, la comodità di un’intrigante alcova e le stramberie propinate dalla più recente voluttà possono apparire forse convincenti, mai durature.

Magari è uno stato mentale. Tutto qua.

 

Ho abbandonato me stesso. L’ho lasciato involontariamente dietro mentre passeggiavo, ho aumentato il passo e se n’è rimasto in un angolo solo e sconsolato. Aveva da ridire, per lo più urlava nei confronti di un sordo che non aveva alcuna voglia di stare ad ascoltare. E’ possibile che le sue parole
fossero vuote e senza senso; stranamente ciò non significa che non avessero dignità sufficiente per raggiungere l’orecchio di un qualunque auditore.

 

Può suonare ambiguo e fuori luogo.

Sono fuori di me.


Annunci

33 risposte a “Fuori di me

  1. Dopo aver cincischiato per tutto questo tempo "sull\’orlo di una crisi di nervi" adesso ci sei cascato.passerà. certo mi preoccupavo per il persistere della tua autocensura. Non credo che ti faccia bene…Bentornato.

  2. innanzitutto ama te stesso….se tanta gente passa di qua soltanto per poterti ascoltare,a maggior ragione dovresti farlo tu stesso!è bello leggerti di nuovo,da ovunque tu stia scrivendo!

  3. mon ami… seppur ti sembra difficile adesso…. e ne sei privo di volontà….. rimettiti in piedi il prima possibile…. piu ci si lascia andare e piu difficile è risalire…. e se ti puo essere d\’aiuto il fatto ke al mondo cìè qualcuno piu esaurito di te kiamami…. ; )

  4. Tranquillizzati. Se ci pensi beni sono banalità: conosci quella commedia di Allen, dove quell\’uomo cronicamente depresso stila una lista di cose per cui vale la pena vivere?

  5. Sprofonda, scruta, risali, e aiuta la gente a non fare la stessa cosa.Io mi son dato agli esperti nel settore:psicologo;Sarà il periodo natalizio.

  6. Forse non ti sei abbandonato involontariamente. E\’ buffo, col senno di poi, scoprire che è quasi un bisogno vitale "guardarsi da fuori" e non "guardarsi dentro" . Certo lo spettatore sei sempre tu, ma cambia il tuo modo di vedere. Ma in fondo, questa è tutta teoria, e quando ci si sente confusi bisogna agire in qualche direzione. Io stavolta la strada giusta non riesco a trovarla, da sola. Il numero ce l\’ho. Adesso mi basta comporlo.

  7. …ogni tanto le carte vanno rimescolate cosi\’da comporre nuove casette…:))…da una crisi puo\’venir fuori qualcosa…di meglio? non so..puoi provarci…se poi l\’inquietudine diventa tua compagna fissa…behhh….rimani a guardarti da fuori tutta la vita…io mi sono abituata…penso all\’uomo senza qualita\’…in fondo le ha tutte…per il blog fai come ti pare…ti diverte?bene..no?lascialo galleggiare nell\’etere..che tu possa mancare ai tuoi amici lo capisco…quando Micky e\’andato(saluta ogni tanto…e ci scriviamo)la sua assenzal\’ho sentita ed ancora e\’tale…e\’difficile trovare qualcuno che vuole anche PARLARTI…e non solo RACCONTARSI…..pensa che mi manca anche quel rompipalle di Seclet!…beeeee a Te..:))

  8. Ti chiamo, RAFFA, così facciamo a gara.No, EDO, non lo conosco. Sono il tipo che guarderebbe i film di Allen ma che non ha abbastanza pazienza per farlo.O magari è solo il periodo, SCAGLIA.E\’ sicuramente meglio guardarsi da fuori, AZZURRA, si vede meglio, con maggiore criticità.Non lo so, ARIEL, non ho capito.Quasi quasi, PICO, gli do fuoco…E\’ una prospettiva sconcertante, MAURO.

  9. amichetto!!!!! mi torna in mente quella poesia…."estraniar la mente dalla follia del mondo, affinche non diventi anche la mia".(mi sembra dicesse cosi)..Forse stavolta è dalla tua di follia (in senso lato, è chiaro, leggi "caos, inquietudine, ciò che senti, insomma) che vuoi estraniarti… Se cosi è, oppure no, ti auguro di avere la forza di strattonarl quel sordo, cosi da riuscire ad ascoltare una musica meravigliosa, e poi si che ne sarà valsa la pena! Coraggio! Un abbraccio (niente schiaff…per ora) 😉

  10. Dai, ARIEL, non farmi notare che non mi capisco…. -_-La sfida continua, RAFFA!Tutto questo buonismo, MARTA, mi preoccupa…. non starai tramando qualcosa alle mie spalle?!Ok FLAVIA, torno indietro e gli do un cazzotto.

  11. ….mi sembri la mia amica chiara…Lei deve sempreee comprendersi…zone d\’ombra di luce e di pioggia!!…io vivo benissimo avendo rinunciato a farlo…che anche tu sia sulla via dell\’illuminazione!!??….;))

  12. E\’ una corsa contro te stesso, mi sembra ovvio che se finisce bene è un pareggio. Forse lo vedi dietro perchè ti ha doppiato.

  13. non mi suona nè ambiguo nè fuori luogo.abbiamo tempi vuoti, tempi morti, tempi e ci sono occasioni che non vogliamo usare, riempire, sfruttare. gli impegni, già, gli impegni. "ho un sacco da fare". poi hai la domenica vuota come il tuo stomaco, annebbiata. e gli impegni? io forse mi sono abbandonata, poi ripresa, e ora, mah. ora sono lì lì per non capire un accidenti.

  14. e per citare un attimo ariel: ah. la tua amica chiara non è l\’unica. io – testualmente – vado fuori di testa se non capisco. e non mi capisco quasi mai.

  15. L\’illuminazione, ARIEL, al massimo posso ottenerla mettendomi sotto un faro…..Dici, PICO? Magari mi limito a cospargerlo di benzina, così lo faccio gasare.Diavolo, NICOLA, non ci avevo pensato! Venir preso in giro da me stesso, che tristezza….Io neanche ho capito, CLER, magari devo farmi una cura di fosforo….Involontariamente, SELV… è questo il dramma!Lo "riduco a buonismo"!? No, assolutamente. E\’ più un\’esaltazione!

  16. ma qualcosa di meglio da fare no vero? 🙂 cmq tutti prima o poi si abbandonano… io spesso mi abbandono nella vasca da bagno ahahah! ciaooo !

  17. C\’ho un sacco di cose meglio da fare, MARTINA… è questo il problema!!!Lanciamene due, NICOLA. Possibilmente il 44.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...