Ci puoi scommettere

Conoscere il proprio futuro non è cosa da veggenti. E’ sufficiente avere dimestichezza con sé stessi.

Non è detto che la realizzazione delle predizioni sia speculare alle aspettative, eppure la loro maturazione raramente si discosta in maniera sostanziale. Un divenire su cui bisognerebbe puntare una bella somma, ricordandosi di mettere una tripla su qualche voce. L’infallibilità non appartiene nemmeno ai più consapevoli. Tantomeno ai testardi.

Il tema della scommessa prende maggiore consistenza se battezziamo come validi i suggerimenti che abbiamo davanti agli occhi. Chi ci ha generato è un valido esempio, che sia da seguire o meno, che sia amato oppure ma. Ritroveremo il fenotipo con i suoi difetti e qualche sprazzo di fascino, se siamo fortunati. Chi ha poi pescato la coppia migliore spero abbia almeno il buongusto di ringraziare.

Grazie.

Il carattere viene impresso sulla pelle glabra sin da giovanissima età. Così che eventuale peluria o avidi tatuatori non rischino di rovinarne i contorni e le sfumature. Io l’ho inciso alla base del collo, dietro, dove la vista non può arrivare. Tuttavia posso seguirne il rilievo con le dita e notare gli orli irregolari.

In genere, alla sua creazione partecipano un numero imprecisato di persone, a raffinarlo invece prendono parte anche oggetti, idee e costumi. Se non si è troppo affrettati nello scommettere, lo si può centrare senza rischi.

Siamo quello che vogliamo, ho sentito dire. Diverremo ciò che sappiamo.

 

Annunci

19 risposte a “Ci puoi scommettere

  1. è proprio l\’aver dimestichezza con sè stessi il vero problema!!! Io non scommetterò, ma invidio non solo chi riuscirà ad azzeccare il risultato, ma anche chi ci proverà!!!

  2. Con il tempo e le esperienza maturate \’sul campo\’ ho imparato a conoscermi e certe situazioni in particolare hanno aperto nuovi orizzonti aiutandomi a scoprire potenzialità che non pensavo di avere.Ma non sono mai stata una buona scommettitrice e penso che con me sbaglierei di brutto, xk tendo x imprinting ricevuto a credere meno di quello che valgo effettivamente e quindi partirei penalizzata quando invece so che posso fare a dare molto, dunque continuo a fare il \’cavallo vincente\’ x chi scommette su di me e sa che non ne rimarrà deluso. Nel lavoro, come nella vita.Presuntuosa? Forse.Ma questo è, questa è la mia realtà. 🙂

  3. non amo scommettere neanche per gioco pero\’mi piace credere in me stessa o nell\’altro.non e\’aspettativa ma genuino convincimento di riuscita.superba cocciutaggine.sono convinta che la strada della propria assoluta felicita\’passa sul cadavere dell\’altro,e\’una constatazione dell\’inevitabile.chi sia l\’altro non e\’dato sapere in anticipo.amico collega marito padre fratello…boh!se questo non avviene e\’perche\’hai un lato b esagerato…..altrimenti lutti imposti doveri sposati eo vincoli di ogni tipo zavorrano il tuo afflato ad una libera e felice vita.puoi essere abbastanza ….sereno realizzato amato….ma mai veramente assolutamente irresponsabilmente felice.ogni persona che ti Ama e\’un attesa nei tuoi confronti qualcuno che vuole il tuo sgurdo la mano attenzione anche quando non c\’e\’.lo sapevo gia\’da ragazza.ora ne ho la certezza.chi ha vent\’anni puo\’ancora scegliere senza far danni…..pensateci 🙂

  4. Non è sempre questione di coraggio, Mara, a volta basta un pò di realismo e/o consapevolezza.Credo che tu, Sonja, sappia di te, ora così come in futuro, più di quanto non vuoi effettivamente ammettere… ;-pOk, Ariel, ci sto pensando. Però mi fa male la testa. Comunque…. Hai messo immezzo anche il discorso sulla lotta selvaggia con l\’altro…. quindi se ti vedo passare scappo via, non sia mai hai voglia di passare sul mio cadavere.

  5. Da giovane avrei puntato una grossa somma su di me.Per fortuna non l\’ho fatto…. Forse non ho avuto sufficiente dimestichezza con me stessa.

  6. questo post mi piace molto, josef. non so dirti perchè, ma soprattutto gli ultimi pezzi,verso la fine. Dove non può arrivare la tua vista, arriva quella degli altri..Se ci penso un pò meglio, forse è meglio se diventiamo ciò che sappiamo….perchè se diventiamo ciò che vogliamo, secondo me succede un casino. Ariel, il tuo intervento mi dà coraggio. :-*

  7. ps.: specifico (ma forse non ce n\’è bisogno) che la volontà a cui mi riferisco, non è quello che pensiamo di volere. ma quello che vogliamo davvero. e lì so c……! (sempre dalla scuola oxford)

  8. Silykot, è certo che bisogna conoscersi bene. E poi ci sono cose che non possiamo prevedere in alcun modo.Effettivamente, Marta, se diventassi ciò che voglio 6 miliardi di persone ne subirebbero le conseguenze.E certo, Sonja. Sono un tipo sveglio io….. (ronf ronf ronf)Ottimo, Cler, qualcuno che mi da ragione…..

  9. ehm….cosa vuoi fare sullo spazio…gettare un seme di birra che mischiato al rum mortifichi le coscienze e ridoni vitalità e intelligenza all\’umanità sulla terra??? lo so, merito solo indifferenza, dopo ciò.

  10. Ho provato a mangiare oro e diamanti, Paola, ma oltre a lavande gastriche e perforazioni delle pareti dello stomaco non sono mica cambiato……………. Marta ………………

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...