Senza offesa (gamete femminile)

Sei brutta, e smettila di credere che gli altri la pensino diversamente.

La prima e unica cosa che si nota quando appari in lontananza è quella montagna di capelli ricci cotonati. Non vorrei apparire insensibile, ma saranno vent’anni che quell’acconciatura è fuori moda. E voglio ricordarti che a cavallo tra gli anni ottanta e novanta lo stile e il gusto si sono presi una pausa di riflessione. Potresti cambiare parrucchiere, magari uno più economico e sano di mente, che non truffi le proprie clienti piazzandole dodici ore sotto quella cotonatrice automatica a forma di casco.

Credo ci sia un errore di base nella tua concezione di bellezza. Avere un bel sedere è diverso da non averlo affatto. Risulta pertanto inutile che continui a indossare pantaloni due taglie più piccoli sperando che fascino a dovere le tue curve. L’omino LEGO ha forme più voluttuose. Se poi vuoi avere pietà di me, potresti anche sostituire quella travatura reticolare con un reggiseno normale. E’ uno sfregio alla proporzione umana avere le tette che coprono le tonsille.

Ogni volta che sento il rintoccare delle tue scarpe mi vengono i brividi. I tacchi non sono un obbligo, e non stai ad una serata di gala voluta dai principi di Danimarca. Sapessi almeno camminarci in quelle trappole, hai lo stesso incedere di un diavolo della Tasmania ingrifato e monco. Ho visto prostitute mitteleuropee avere più decenza e rispetto di sé. Non lasci nulla all’immaginazione. Ti assicuro che non c’è niente di eccitante nella possibilità di vedere gli organi interni.

Il fatto che sei vegana mi interessa almeno quanto la vita sessuale del lombrico, e sono stato generoso. Non mi meraviglia che dai la sensazione di salute di un cadavere, ma se questa scelta alimentare provoca interesse e sorpresa nei tuoi interlocutori ben venga. Deve essere difficile trovare argomenti che esulino da abbigliamento, estetica di quel tipo affianco, locali fantastici e querelle amorose adolescenziali (nonostante tu abbia abbondantemente passato la fase di sviluppo). Andassi a parlare da qualche altra parte, potrei risparmiare tutta l’assenza di femminilità che il dialetto parlato male di tuo uso e consumo sprigiona.

Sei sempre circondata da uomini, devo ammetterlo. Ma non puoi sfoggiarlo come vanto o indizio del tuo fascino irresistibile. E’ scientificamente provato che il maschio fa schifo. Confonde facilmente un abbigliamento rivelatorio con un corpo mozzafiato e la disponibilità a farsi abbracciare anche dall’ultimo dei conoscenti con lo charme di una diva hollywoodiana di metà novecento. Dovresti sapere molto bene il significato nascosto dietro un arto che cinge le spalle o una mano sul fianco, così come quando ti prendono in braccio grugnendo come scimpanzé.

Convengo che non hai un odore nauseabondo. Lo si nota dalla scia di profumo che permane per ore dopo il tuo passaggio, non c’è zanzara tigre che sopravviva. Non ho dubbi che poni molta attenzione alla cura del tuo corpo ma permettimi un consiglio. Quando ti radi o ceretti le braccia togli la maglia o quantomeno indossa una canotta. Eviterei quello sgradevole stacco pelleliscia-peluria poco sotto l’ascella. Fa molto polo, è vero, ma anche schifo.

Se hai letto bene ho evitato un eccesso di volgarità, una forma mal curata di cavalleria me lo ha impedito. Chiudo perciò con un invito bonario. Scendi dal piedistallo su cui sali appena fuori casa, metti solo meglio in evidenza la caterva di difetti che indossi la mattina.

Annunci

52 risposte a “Senza offesa (gamete femminile)

  1. Oh mamma…spero proprio di non litigare mai con te.
    Tra l’altro avevo perso la chicca precedente.
    Che stile , Rocco. Sottile tagliente e pseudocomico pure a insultare. Mi compiaccio

      • Ci sono casi in sui l’insulto deve essere diretto, così che sia non solo più liberatorio, ma anche perché in questo modo il soggetto preso di mira capisca appieno quanto gli/le viene detto.
        E poi, Marta, io non litigo mai con nessuno, sono troppo buono….. 🙂

    • AHAHHAHAHAHAA!!! E io lo sapevo che qualcuno avrebbe detto qualcosa del genere… sono contento sia stato tu. 😀

      Comunque no, porto troppo rispetto per me stesso.

  2. perchè chiamare “insulti” oggettive constatazioni???
    le donne “belle” (intendo a 360 gradi) non esistono in natura.

    TADS

    • E’ che le constatazioni possono essere terribili per chi ne è oggetto.
      Effettivamente la natura non fa di questi miracoli, sono gli occhi che guardano a creare miraggi bellissimi.

  3. una cosa è prendersela con un uomo, un’altra è, invece, farlo con una donna. ci vogliono una raffinatezza ed un gusto superiore. ho riso come un matto per “E’ uno sfregio alla proporzione umana avere le tette che coprono le tonsille”, pensiero che condivido.

  4. molto interessante e’ la vita sessuale della medusa e devo dirti che la tipa me la ricorda in modo particolare..sara’ la testa ad ombrello…cmq l’importante caro Iosef e’l’autostima…lei sta ben messa almeno sotto questo aspetto….e cosi’ vive meglio di tanti altri…ahhh come sono contenta di avere le tette sotto le tonsille(beh..sopra l’ombelico pero’!!!) 😀

  5. Che ridere! la cosa inquietante è che nella mia vita ho conosciuto almeno un paio di donne che rientrano perfettamente nella tua descrizione…della serie: ce ne sono un sacco in giro! Comunque complimenti, bellissimo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...