Sul concretizzarsi dei sogni

La realizzazione delle fantasie di un bambino sono un evento di terribile rarità. Andrebbe festeggiata in pompa magna, riportata sui maggiori quotidiani e radiodiffusa in tutti i negozi di barbiere. Di internet non faccio cenno dato che vengono portati alla ribalta tutti gli episodi possibili qualunque sia il loro impatto sul singolo o la società. Mettendo da parte i panni che si vogliono indossare, siano la tuta d’astronauta o il giacco di maglia, il cappello da pirata o un mantello vermiglio, le diverse aspirazioni collimano sempre su alcuni cardini inamovibili. La base è una vita ricolma di avventure impossibili da dimenticare. Un susseguirsi inesorabile di pericoli scampati, fonti di fughe rocambolesche e ricordi da romanzo verniano. Luoghi esotici o del tutto inesplorati fanno da palcoscenico, e il solo scoprirli è in grado di saziare anche gli avventurieri più affamati. Basterebbero gli incontri, le incredibili persone di cui si fa conoscenza nei propri viaggi. Compagni di cui è impossibile trovarne pari e avversari la cui crudeltà ancora non è stata narrata, nemmeno nei libri di storia. Le semplici comparse, per quanto piccolo il loro contributo alla grande opera che si sta scrivendo,  non riescono proprio ad apparire anonime. E infine sentirsi chiamare per nome, venir ricordati con rispetto e timore. Delle volte amati.

La reificazione di queste aspettative, delle speranze e dei sogni ha i tratti di Corto Maltese. Hugo Pratt deve essere stato capace di mantenere vivi nella sua memoria di adulto tutte le imprese oniriche compiute nell’infanzia. Ha ritrasmesso, grazie ad un talento trascendente la ragione, le avventure immaginate. Da parte mia, se sono riuscito a raggiungere una similitudine col capitano, l’ho manifestata attraverso il vizio del fumo.

Annunci

19 risposte a “Sul concretizzarsi dei sogni

  1. Non leggo Corto Maltese ma Dampyr, e la cosa che ho sempre invidiato ai miei eroi è la possibilità di poter gestire il proprio tempo. Che alla fine non devono mai andare dal dottore o a fare la spesa, ma possono godersi ogni attimo speciale ogni volta che accade. Purtroppo ho smesso di fumare ma Kurjak si beve sempre un sacco di birre e posso saziare la mia sete di emulazione..

    • E’ un punto di vista illuminante il tuo. A pensarci bene nemmeno hanno problemi di soldi certi eroi. E quando in un forziere per cui sono andanti incontro a incredibile avventure è pieno di ragnatele reagiscono con una risata.
      Pur non leggendo Dampyr, credo di emulare il protagonista abbastanza bene. 🙂

  2. Corto maltese mi piace tantissimo il disegno come l eroe , mi ricorda i capitani coraggiosi di conrad.io posso solo fare la sirena della polena o rincorrere la scia della sua barca.

  3. Questo personaggio mi affascinava tantissimo da piccolo, quando lo vedevo in casa di amici dei miei, lo sfogliavo senza leggere e mi immaginavo caratteristiche narrative in realtà non presenti (quando non del tutto evitate da Pratt).
    È stata una brutta sorpresa scoprire che Corto Maltese non era come me lo immaginavo a 9 anni; forse per questo non sono mai riuscito ad apprezzarne le avventure con piena gioia (gli do una grande importanza storica e fumettistica, ma difficilmente mi faccio trascinare dalle trame intessute).
    È una mia debolezza, che a fatica ammetto.

    • E intanto lo hai ammesso.
      Io sono sempre stato affascinato dal personaggio e dai disegni. Quando ho iniziato a leggerlo la storia mi ha sorpeso. L’alternanza di trame complesse e racconti più semplici mi ha spiazzato. E il livello narattiva è davvero elevatissimo. Almeno fino ad ora. Ma le sensazioni per il futuro sono più che positive.

      • Entrambi ne siamo stati sorpresi! Io ho avuto l’unico difetto di incontrare il personaggio quando assorbivo completamente ciò che vedevo: mi piaceva un sacco sfogliare i fumetti immaginandomi le storie (quando troppo pesanti o prolisse) e farmi trascinare dai dettagli grafici (le basette di Corto Maltese mi colpivano molto, e pure l’inizio de “Una ballata del mare salato”, quando si presenta sulla zattera).
        È facile rimanere scottati in queste situazioni.

        Pratt, comunque sia, è una spanna sopra tutti: i dettagli visivi che inseriva nei suoi fumetti erano strabilianti a livello storico; si documentava tantissimo.
        E in più aveva l’innata capacità di rendere alla perfezione ogni scena: facilitarsi la vita a livello grafico e agevolare la lettura con finezze poi entrate di prepotenza nell’immaginario collettivo.

        Tagliando corto: alcune storie le ho digerite male, ma “Una ballata del mare salato” la ritengo una vera meraviglia.

        • Una ballata del mare salato è indiscutibile. Ma ci sono altri volumi, anche molto brevi, che mi hanno del tutto sorpreso. E’ vero, ho trovato in Pratt una qualità che in altri autori sono riuscito a vedere sono in brevi sprazzi.
          Non ho la tua preparazione nel campo a fumetti e quindi ho qualche difficoltà ad argomentare come fai tu. Che io venga perdonato!

          • Mi tocca una bella rilettura quando avrò del tempo libero.
            E poi io non argomento affatto bene! 😀
            Per argomentare davvero bene dovrei fare esempi e spiegare meglio quello che intendevo dire nel commento sopra, che alla fine è stato darti ragione sulle tue affermazioni 🙂

            • Ma io non posso darti torto se il tuo argomentare mi da ragione. E’ il naturale corso degli eventi.

              Ho paura che se argomentavi “bene” ne sarebbe uscito un trattato sul fumetto. 😀

  4. ah corto maltese! un po’ pirata e un po’ gentiluomo, un rompicollo perfetto secondo il donna Prassede pensiero 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...